Comune di Palomonte

Invitiamo gli utenti che hanno disabilità visiva a leggere la sezione informativa sull'accessibilità del presente sito per usufruire al meglio dei servizi messi a disposizione dal Comune - 
generic image
giovedì 23 novembre 2017 - ore 9.56
Ti trovi qui: home freccia Territorio freccia Biblioteca

Biblioteca   freccia

IL CONVENTO DEI “CAPPUCCINI OSSERVANTI”

Fondato nel 1586 da Frà Pietro del Galdo per far fronte alla mancanza di preti, era costituito da 3 dormitori con 14 stanze che potevano ospitare 10 religiosi; al pianterreno c’erano le officine, il refettorio e la cucina esposta alla vista del mare. Fu ingrandito da Frate G. Battista da Palo

Il convento venne chiuso definitivamente nel 1811 e adibito, per un certo periodo, a Casa Comunale.

Venduto poi a privati, la struttura ha subito variazioni nel suo aspetto originario.

Solo dopo il sisma del 1980 viene recuperato e adibito a centro culturale, biblioteca, cineteca, museo della civiltà contadina e centro convegni.

Oggi è la sede del Municipio e della biblioteca.

 

LA BIBLIOTECA

L’origine della biblioteca è antichissima; risale infatti al 1586, anno di fondazione del Convento, dotato fin da subito di un importante biblioteca che doveva servire soprattutto alla formazione dei frati ivi ospitati.

A causa delle vicissitudini conseguenti alla soppressione degli istituti religiosi, il nucleo originario è andato purtroppo disperso.

Il patrimonio di cui oggi dispone è di circa 3000 volumi, ma è in continua crescita grazie alle donazioni effettuate da Enti territoriali, studiosi locali e cittadini comuni.

Si tratta di  opere di base a carattere generale volte a soddisfare le esigenze di studio,  informazione e svago.

Si trova ubicata al piano interrato dell’ex Convento dei Cappuccini; occupa una superficie di 87 mq suddivisa in: ingresso, area consultazione, area studio.

La sala consultazione è attrezzata con scaffalature e tavoli, mentre in sala studio vi sono 4 postazioni informatiche munite di collegamento a internet.

Al monento si sta procedendo alla riorganizzazione del fondo librario in base alla Classificazione Decimale Dewey e alla creazione di un catalogo elettronico per il facile recupero dei documenti.

Fino ad ora, le classi maggiormente coperte sono: 

 - narrativa per adulti;

- narrativa per ragazzi;

- letteratura;

- arte;

- storia;

- religione;

- scienze sociali;

- storia locale.

Un fondo importante è costituito dalla raccolta di letteratura spagnola, dono del prof. Gerardo Grossi, docente della materia presso l’Ateneo Universitario Orientale di Napoli, anima pulsante e forte sostenitore della biblioteca.

La mission che la biblioteca si pone è:

-  mettere a disposizione della comunità un centro attivo di informazione, comunicazione e promozione riguardante la lettura e gli aspetti della cultura contemporanea;

favorire l'alfabetizzazione, la conoscenza, l'uso delle risorse elettroniche e l'accesso alle nuove tecnologie dell'informazione a fini formativi e di ricerca;

documentare e promuovere la cultura e la conoscenza del territorio locale e di tutta Valle del Sele;

collaborare con gli istituti scolastici in progetti riguardanti l’attività di promozione della lettura rivolta ai più piccoli ma anche ai genitori.


CSS Valido!